HAIR PRO – I SEGRETI DEI PROFESSIONISTI: Eliabe Moreira

Prosegue la rubrica “Hair Pro – I segreti dei professionisti” in cui vi proponiamo interviste esclusive agli stilisti che lavorano con ALFAPARF MILANO. Vi proponiamo tre interviste esclusive a stilisti internazionali, oggi quella con Eliabe Moreira.

Nato a Campo Grande, nel Mato Grosso do Sul, in Brasile, Eliabe Moreira ha scoperto la sua vocazione di stilista acconciatore all’età di 14 anni. Dopo aver appreso i principi di base dell’acconciatura presso un istituto della sua città, grazie alla sua intraprendenza è riuscito ben presto ad affermarsi nel mondo dell’hairstyling maturando una notevole esperienza in alcuni dei maggiori saloni brasiliani.

Nel 1999 è entrato a far parte del mondo di ALFAPARF MILANO, in qualità di consulente tecnico, coinvolto inizialmente nello sviluppo e nella direzione del brand Yellow in America Latina e successivamente come Direttore artistico.

La carriera di stilista acconciatore lo ha portato ad affermarsi presso l’Accademia brasiliana di San Paolo, della quale è direttore, e a livello internazionale.  Dal 2004 entra a far parte del gruppo fondato da ALFAPARF MILANO Architects of Design Milano, convalidando una costante collaborazione con la casa madre italiana attraverso importanti partecipazioni a Cosmoprof e a Intercharm, la realizzazione di servizi fotografici e collezioni, di corsi formativi, di show ed eventi.

Oltre che in Brasile, una ricca esperienza a livello internazionale lo ha visto presenziare ad importanti eventi in Europa e nelle Americhe: Argentina, Aruba, Barbados, Colombia, Curação, Ecuador, El Salvador, Gran Bretagna, Italia, Jamaica, Messico, Panama, Perù, Portorico, Santo Domingo, Spagna, Stati Uniti d’America, Trinidad e Tobago, Venezuela.

Quando è nata la tua passione per il lavoro di acconciatore?

“Ho ereditato la passione per l’hairstyling da mia madre, che era parrucchiera. A 13 anni ho iniziato a lavorare in salone come assistente, mentre a 14 mi sono iscritto a un corso base per acconciatori.”

Come si è evoluta poi la sua professione?

“Era l’ 11/11/1988 quando ho aperto il mio primo salone a Porto Velho in Brasile. Nel 1999 ho iniziato a lavorare come tecnico per Alfaparf attraverso il distributore di Porto Velho. Conoscevo Alfaparf perchè acquistavo e utilizzavo i prodotti all’interno del mio salone e trovavo di grande utilità l’aspetto formativo.”

Le sue collezioni sono conosciute dappertutto, da dove prende l’ispirazione?

“Le mie collezioni sono meglio conosciute in Brasile. La mia intenzione è quella di comunicare sempre la nostra cultura e l’arte, creando look interessanti con tecniche geometriche che ripropongono il lavoro che realizziamo in accademia.”

Il constante cambiamento della moda, l’apparizione delle nuove tecniche costringe il parrucchiere a rinnovarsi sempre. Lei dove e da chi apprende le novitá?

“Credo che attualmente con la globalizzazione esista un equilibrio generale e professionale di qualità a livello mondiale. Tuttavia quando parliamo di tecniche di taglio la fonte è senza dubbio Londra ed è là che incontro l’ispirazione.”

Quale è secondo lei la chiave del successo?

“La formazione è fondamentale per avere acconciatori di qualità. L’organizzazione di metodi e procedimenti è la base per il successo di un salone. A mio parare il segreto del successo è l’informazione e la disciplina. Dedizione ed avere sempre la mente aperta verso ogni novità.”

Continuate a seguirci: nelle prossime puntate intervisteremo Ramiro Mata e Alan Keville!



I commenti sono chiusi.